Risultati Bando Isi INAIL 2018 Click Day 2019

Lo scorso 14 giugno si è tenuto il Click Day 2019 in riferimento al Bando Isi INAIL 2018

Sono oltre 20.000 le aziende partecipanti in tutta Italia, e proprio il 25 giugno sono state rilasciate dall’INAIL le graduatorie provvisorie delle aziende partecipanti che si sono aggiudicate i fondi. 

In questo articolo analizzeremo insieme i dati emersi relativi al Click Day dell’anno corrente, confrontandoli con quelli dell’anno scorso.

Le regioni

Estrapolando i dati presenti dagli elenchi cronologici ufficiali INAIL consultabili qui si nota immediatamente quali siano state le regioni e gli assi di finanziamento più competitivi, che hanno cioè registrato tempi minori per l’inserimento della domanda. 

La regione in cui le aziende si sono dimostrate più agguerrite in assoluto è stata il Veneto: i tempi più alti di chi si è aggiudicato i fondi sono stati intorno ai 5-6 secondi in 6 assi di finanziamento su 7. 

Al contrario, la regione con i tempi più “rilassati” è stata la Sardegna, con tempi superiori ai 10 secondi in 5 assi su 7

Sempre alla Sardegna appartengono due primati assoluti e rispettivamente agli antipodi:

  • il tempo minore per l’assegnazione dei fondi, pari a 4,155 secondi
  • il tempo maggiore per l’assegnazione dei fondi, pari a 12 minuti circa.

Gli assi di finanziamento

In merito agli assi di finanziamento, emerge chiaramente che i più competitivi in assoluto sono stati quelli dell’agricoltura, rispettivamente il 5.1 e il 5.2. 

Per l’asse Agricoltura 5.1, infatti, i tempi più alti di assegnazione dei fondi si aggirano intorno ai 6-7 secondi, con qualche tempo inferiore a 5 secondi. 

Per l’asse Agricoltura 5.2 Giovani Agricoltori, i tempi più alti di assegnazione sono stati invece di 5-6 secondi, con il record assoluto di 4,155 secondi menzionato in precedenza e molti tempi sotto i 4,5 secondi. 

In opposizione a ciò, l’asse che si è rivelato avere maggior facilità per aggiudicarsi i fondi è stato l’asse 4, relativo a Specifici Settori di Attività: qui i tempi di assegnazione sono tutti superiori ai 10 secondi, con molti di essi superiori ai 20 secondi e alcuni addirittura di 2-3 minuti! 

La classifica dei migliori tempi assoluti

Oltre all’analisi dei tempi massimi di assegnazione dei fondi, ecco la classifica dei tempi minimi assoluti registrati in tutta Italia, con relativo asse e regione di riferimento.

  1. 5.2 Piemonte 2,942
  2. 1 Puglia 3,031
  3. 3 Umbria 3,145
  4. 1 Liguria 3,154
  5. 1 Toscana 3,244
  6. 3 Lombardia 3,256
  7. 1 Emilia Romagna 3,267
  8. 3 Veneto 3,285
  9. 1 Lombardia 3,292
  10. 5.1 Veneto 3,323
  11. 1 Piemonte 3,328
  12. 2 Veneto 3,364
  13. 1 Sicilia 3,370
  14. 1 Veneto 3,395

La competizione per effettuare i tempi migliori tra i cliccatori è stata elevatissima, e tra di essi si sono distinti in particolar modo i primi due tempi in classifica, frutto delle performance eccellenti di due cliccatori professionisti di ClickDay.it.

Il confronto con l’anno passato

I tempi dell’anno passato erano molto più alti per via dell’elevata complessità del captcha per l’invio della domanda, come viene ben descritto in quest’articolo

Quest’anno invece, trattandosi di un captcha selezionabile da un menù a tendina, i tempi sono stati molto più serrati e ravvicinati gli uni agli altri

Conclusione 

Complessivamente possiamo quindi dire che il Click Day 2019 si è contraddistinto per la rapidità di esecuzione e i falsi indizi disseminati dall’INAIL nei giorni precedenti all’invio della domanda online. 

Consigliamo a tutti i cliccatori e le aziende, qualora non l’avessero ancora fatto, di controllare l’esito della propria domanda dagli elenchi cronologici ufficiali INAIL consultabili qui

Risultati Bando Isi INAIL 2018 Click Day 2019

Lo scorso 14 giugno si è tenuto il Click Day 2019 in riferimento al Bando Isi INAIL 2018

Sono oltre 20.000 le aziende partecipanti in tutta Italia, e proprio il 25 giugno sono state rilasciate dall’INAIL le graduatorie provvisorie delle aziende partecipanti che si sono aggiudicate i fondi. 

In questo articolo analizzeremo insieme i dati emersi relativi al Click Day dell’anno corrente, confrontandoli con quelli dell’anno scorso.

Le regioni

Estrapolando i dati presenti dagli elenchi cronologici ufficiali INAIL consultabili qui si nota immediatamente quali siano state le regioni e gli assi di finanziamento più competitivi, che hanno cioè registrato tempi minori per l’inserimento della domanda. 

La regione in cui le aziende si sono dimostrate più agguerrite in assoluto è stata il Veneto: i tempi più alti di chi si è aggiudicato i fondi sono stati intorno ai 5-6 secondi in 6 assi di finanziamento su 7. 

Al contrario, la regione con i tempi più “rilassati” è stata la Sardegna, con tempi superiori ai 10 secondi in 5 assi su 7

Sempre alla Sardegna appartengono due primati assoluti e rispettivamente agli antipodi:

  • il tempo minore per l’assegnazione dei fondi, pari a 4,155 secondi
  • il tempo maggiore per l’assegnazione dei fondi, pari a 12 minuti circa.

Gli assi di finanziamento

In merito agli assi di finanziamento, emerge chiaramente che i più competitivi in assoluto sono stati quelli dell’agricoltura, rispettivamente il 5.1 e il 5.2. 

Per l’asse Agricoltura 5.1, infatti, i tempi più alti di assegnazione dei fondi si aggirano intorno ai 6-7 secondi, con qualche tempo inferiore a 5 secondi. 

Per l’asse Agricoltura 5.2 Giovani Agricoltori, i tempi più alti di assegnazione sono stati invece di 5-6 secondi, con il record assoluto di 4,155 secondi menzionato in precedenza e molti tempi sotto i 4,5 secondi. 

In opposizione a ciò, l’asse che si è rivelato avere maggior facilità per aggiudicarsi i fondi è stato l’asse 4, relativo a Specifici Settori di Attività: qui i tempi di assegnazione sono tutti superiori ai 10 secondi, con molti di essi superiori ai 20 secondi e alcuni addirittura di 2-3 minuti! 

La classifica dei migliori tempi assoluti

Oltre all’analisi dei tempi massimi di assegnazione dei fondi, ecco la classifica dei tempi minimi assoluti registrati in tutta Italia, con relativo asse e regione di riferimento.

  1. 5.2 Piemonte 2,942
  2. 1 Puglia 3,031
  3. 3 Umbria 3,145
  4. 1 Liguria 3,154
  5. 1 Toscana 3,244
  6. 3 Lombardia 3,256
  7. 1 Emilia Romagna 3,267
  8. 3 Veneto 3,285
  9. 1 Lombardia 3,292
  10. 5.1 Veneto 3,323
  11. 1 Piemonte 3,328
  12. 2 Veneto 3,364
  13. 1 Sicilia 3,370
  14. 1 Veneto 3,395

La competizione per effettuare i tempi migliori tra i cliccatori è stata elevatissima, e tra di essi si sono distinti in particolar modo i primi due tempi in classifica, frutto delle performance eccellenti di due cliccatori professionisti di ClickDay.it.

Il confronto con l’anno passato

I tempi dell’anno passato erano molto più alti per via dell’elevata complessità del captcha per l’invio della domanda, come viene ben descritto in quest’articolo

Quest’anno invece, trattandosi di un captcha selezionabile da un menù a tendina, i tempi sono stati molto più serrati e ravvicinati gli uni agli altri

Conclusione 

Complessivamente possiamo quindi dire che il Click Day 2019 si è contraddistinto per la rapidità di esecuzione e i falsi indizi disseminati dall’INAIL nei giorni precedenti all’invio della domanda online. 

Consigliamo a tutti i cliccatori e le aziende, qualora non l’avessero ancora fatto, di controllare l’esito della propria domanda dagli elenchi cronologici ufficiali INAIL consultabili qui